Le diverse categorie di azioni cinesi – azioni di tipo A, azioni di tipo B, azioni di tipo H, Red Chips e P-Chips

Il mercato azionario cinese è uno dei più grandi del mondo in termini di capitalizzazione di mercato e le azioni sono suddivise in varie classi in base alla loro quotazione e in base alla valuta di negoziazione. Diversamente dalla Germania o dagli altri paesi europei dove esiste un’unica borsa valori, la Cina ha varie “tipologie” di azioni che possono essere classificate, in linea generale, in due gruppi – il cosiddetto sistema “Open to Foreign Investors through Quota” (ovvero azioni cinesi di tipo A a Shanghai e Shenzhen) e “Open to Foreign Investors” (ovvero prevalentemente azioni cinesi di tipo H e Red-Chips a Hong Kong).

Di seguito, si riporta una descrizione più dettagliata delle varie tipologie di azioni:

Sistema "Open to Foreign Investors through Quota"

Azioni di tipo A

  • Quotate sulle borse di Shanghai (RMB) e Shenzhen (RMB)
  • Disponibili agli investitori istituzionali locali e stranieri qualificati tramite i sistemi “Investitori Istituzionali Stranieri Qualificati (Qualified Foreign Institutional Investor – QFII)” e “Investitori Istituzionali Stranieri Qualificati in RMB (Renminbi Qualified Foreign Institutional Investor – RQFII)”.
  • Società costituite in Cina

Sistema "Open to Foreign Investors"

Azioni di tipo B

  • Quotate sulle borse di Shanghai (USD) e Shenzhen (HKD)
  • Disponibili agli investitori locali e stranieri
  • Società costituite in Cina

Azioni di tipo H

  • Quotate prevalentemente sulla Borsa di Hong Kong (HKD)
  • Disponibili agli investitori locali e stranieri
  • Società costituite in Cina

Red Chips

  • Quotate sulla Borsa di Hong Kong (HKD)
  • Disponibili agli investitori locali e stranieri
  • Società costituite al di fuori della Cina, ma spesso di proprietà o controllate dallo Stato

P-Chips

  • Quotate sulla Borsa di Hong Kong (HKD)
  • Disponibili agli investitori locali e stranieri
  • Società costituite al di fuori della Cina, ma spesso amministrate da soggetti cinesi del settore privato

(Fonte: Ricerca DB, China Equity Market Opening up to the World, giu 2013)

Copertura completa del mercato azionario cinese: azioni cinesi di tipo A

Storicamente, gli investitori stranieri che hanno voluto assumere un’esposizione al mercato azionario cinese hanno tendenzialmente mostrato maggiore familiarità con le opportunità offerte dalle azioni di tipo H, azioni di tipo B, Red Chips o P-Chips. Tuttavia, vale la pena sottolineare che il livello di rappresentatività del mercato azionario cinese nel suo complesso offerto da questi canali è relativamente limitato. In termini di capitalizzazione di mercato, le azioni di tipo A quotate sulle borse di Shanghai e Shenzhen dominano i mercati azionari cinesi. Il mercato delle azioni di tipo A rappresenta oltre il 75% della capitalizzazione del mercato azionario cinese, comprendendo oltre 2000 società in tutti i settori dell’economia. Inoltre, storicamente l’accesso alle azioni di tipo A è sempre stato difficile per gli investitori stranieri. Gli investitori locali e internazionali devono possedere la licenza di RQFII (Renminbi Qualified Foreign Institutional Investor – Investitore Istituzionale Straniero Qualificato in RMB) o QFII (Qualified Foreign Institutional Investor – Investitore Istituzionale Straniero Qualificato) per ottenere l’autorizzazione ad operare sul mercato della azioni cinesi di tipo A. È inoltre importante sottolineare il fatto che il mercato azionario cinese ha storicamente evidenziato una correlazione relativamente bassa agli altri principali mercati e ciò significa che l’investimento in azioni di tipo A può costituire un interessante elemento di diversificazione del portafoglio.

Indice CSI300: una copertura completa del mercato azionario cinese

L'Indice CSI300 è considerato il parametro di riferimento per il mercato azionario cinese, poiché misura la performance delle 300 maggiori azioni cinesi di tipo A quotate sulle borse di Shanghai e Shenzhen in Renminbi. Diversamente da altri indici caratterizzati da un'esposizione alle azioni cinesi tramite titoli che offrono una minore esposizione complessiva all'andamento del mercato azionario del paese (come azioni H, Red Chips e P-Chips), l'Indice CSI300 offre un'ampia esposizione diretta in Renminbi ai titoli cinesi attraverso le azioni di tipo A. L'indice è composto dai 300 titoli con la più alta capitalizzazione di mercato e la maggiore liquidità tra tutte le azioni di tipo A di società quotate in Cina. È importante sottolineare che dei 300 titoli presenti nell'Indice CSI300, soltanto circa 50 sono quotati anche a Hong Kong, come azioni di tipo H. Ciò significa che circa l'80% delle società presenti nell'Indice CSI300 ha soltanto azioni cinesi di tipo A, cui storicamente gli investitori stranieri hanno un accesso diretto limitato. Questo è uno dei motivi per cui l'Indice CSI300 fornisce una copertura ampia e completa del mercato azionario cinese complessivo.

Come ottenere l’accesso diretto al mercato delle azioni di tipo A - db x-trackers Harvest CSI300 Index UCITS ETF (DR)

Come già menzionato, il mercato delle azioni di tipo A, difficilmente accessibile, è aperto agli investitori stranieri soltanto attraverso le licenze di QFII e RQFII. Tuttavia, lo scenario normativo si è evoluto e, nel contempo, si è verificato un sensibile aumento della domanda proveniente dagli investitori che desiderano investire in azioni cinesi di tipo A. Il risultato è un forte aumento dell'utilizzo delle licenze di QFII e RQFII. Al 31 maggio 2013, le emissioni di quote autorizzate per i QFII hanno raggiunto un totale di 42,6 miliardi di USD, con un'incidenza delle RQFII di 91,9 miliardi di RMB sulla quota d'investimento.

Oggi, gli investitori europei possono beneficiare della liberalizzazione del mercato e possono partecipare maggiormente al potenziale di crescita di una delle economie a più rapida crescita del mondo attraverso il db x-trackers Harvest CSI300 Index UCITS ETF (DR) a replica fisica, che offre un accesso diretto e un'esposizione completa al mercato delle azioni di tipo A.